martedì 14 luglio 2015

a chiusura del pozzo del Bagnaccio, il Comune di Viterbo nega il rinnovo.

Con profondo dolore e rammarico avvisiamo tutti gli amici ed amanti del Bagnaccio che, con provvedimento dirigenziale in data 10 luglio 2015, il Comune di Viterbo, del tutto arbitrariamente, ha disposto la chiusura immediata della saracinesca del pozzo comunale che alimenta le vasche ordinando al direttore delle miniere di provvedere a detto incombente. 


Ci scusiamo, dunque, del disagio e vi chiediamo di sostenerci per riuscire a tenere aperto questo storico sito.


      la direzione