come funziona

Il sito del "Bagnaccio" è un parco termale che ricade da sempre all'interno di una proprietà privata e l'uso delle acque termominerali è regolato da una sub-concessione mineraria.  

Per effetto delle deliberazioni della Giunta Comunale di Viterbo n. 52 dell’11 febbraio 2011 e n. 273 del 03 agosto 2015 l’accesso all’area e l’utilizzazione dell’acqua termale nelle vasche, seppur poste all’interno di una proprietà privata, sono libere e gratuite. 


Dal 2013 il sito è gestito dall'Associazione di Promozione Sociale "Il Bagnaccio" che ne cura la pulizia quotidiana, la manutenzione e lo sviluppo, oltre alla gestione dei rifiuti


E' grazie all'associazione che il sito del Bagnaccio è stato recuperato da anni di abbandono, ripulendolo dai rifiuti accumulati negli anni ed aggiungendo i servizi essenziali rendendolo realmente fruibile ad un numero crescente di turisti che arrivano da ogni parte d'Italia e d'Europa.
 

I servizi forniti all'interno del Parco Termale del Bagnaccio sono riservati  ai soci o frequentatori occasionale che sostengono l'associazione.


Il sito è aperto tutti i giorni dell'anno (salvo eventi eccezionali) dalle ore 7:00 alle ore 24:00, (ultimo accesso al parco alle ore 23.00).. Il personale dell'associazione provvede alla pulizia quotidiana delle pozze con il relativo ricambio di acqua termominerale



Il sito del Bagnaccio è provvisto di: 
Alcuni consigli per chi vuole venire al "Bagnaccio":
  • prendere bene visione del regolamento e delle modalità di accesso.
  • Venire provvisti di costume e ciabatte.
  • Venire provvisti di monete per le macchine del caffè.
  • Non venire con cani al seguito (escluso i cani guida), che non possono entrare né tantomeno essere lasciati nelle auto. L'accesso dei cani di piccola taglia è consentito solo ed esclusivamente nel trasportino.
  • Venire con il pranzo al seguito per fruire delle aree pic-nic messe a disposizione dei soci.
  • E' consentito portare sdraie e lettini (no ombrelloni).
  • Lasciare a casa palloni, canotti, racchettoni, pinne, qui non servono.
  • Lasciare a casa lo stress, qui si viene per rilassarsi e stare in tranquillità.
  • Ricordarsi sempre che il sito è gestito da un'associazione, il personale esegue le disposizioni impartite dal direttivo dell'associazione e della proprietà, in linea con le norme che regolano l'uso delle acque termali e la legislazione che regola il funzionamento delle associazioni. La proprietà e l'associazione si impegnano quotidianamente per uno sviluppo "sostenibile" del sito e per la promozione sociale dell'uso delle acque termali di cui è ricca la provincia di Viterbo, programmando tutto quello che serve allo scopo. Sono molti i progetti in corso, molto è stato fatto e tanto è ancora da fare. 
Grazie